Scuola di Scenotecnica

Nel mese di giugno 2016, l’Unione Teatrale di Russia ed il Centro Teatrale “Na Strastnom” dell’Unione Teatrale di Russia, sotto il patrocinio del Presidente della Federazione Russa, hanno organizzato la prima Scuola Nazionale di Scenotecnica che aveva per scopo di migliorare le competenze professionali di tecnici provvenienti da teatri di tutta la Russia.

È difficile sopravvalutare l’importanza della Prima Scuola Nazionale di Scenotecnica. Oggi, più di 70 grandi professionisti hanno convenuto che continuare e sviluppare il progetto è importante, sostenendo il suo uso pratico e la ricchezza del corso, soprattutto per i teatri regionali. Ecco perché a dicembre si svolgerà una edizione intensiva della Scuola di Scenotecnica, sottotitolata the Real Workshop.

Durante una settimana i 10 partecipanti selezionati (2 di Mosca, 8 di regioni della Russia) frequenteranno le masterclass tecniche tenute dagli importanti professionisti del teatro, Reinhard Bichsel e A.J. Weissbard, il direttore tecnico e il lighting designer rispettivi del regista Robert Wilson, di cui il lavoro è conosciuto in tutto il mondo. Di più, sono previste masterclass di 14 professionisti russi in light design, audio, scenografia e arte e tecnologia multimediale.

A.J. Weissbard

Lighting designer e artista statunitense che ha lavorato in tutto il mondo per il teatro, il video, mostre, istallazioni architetturali permanenti, eventi speciali e la moda. Le sue collaborazioni comprendono progetti realizzati insieme a Robert Wilson, Peter Stein, Luca Ronconi, Daniele Abbado, Marina Abramovich, Bernard Sobel, Peter Greenaway, William Kentridge, David Kronenberg, Andriy Zholdak, Shirin Neshat, Gae Aulenti, Fabio Novembre, Pierluigi Cerri, Richard Gluckman, Matteo Thun, Giorgio Armani, Hugo Boss e la Marta Graham Dance Company.
Il suo lavoro è stato presentato in maggiori teatri lirici e di prosa, festival e altri siti in più di 40 paesi, tra i quali il Lincoln Center di New York, il Teatro dell’Opera di Los Angeles, l’Academy of Music di Brooklyn, il Teatro alla Scala di Milano, l’Opera di Parigi, la Monnaie di Bruxelles, il Teatro Real di Madrid, il Teatro antico di Epidauro, il Teatro dell’Opera di Berlino, l’Esplanade di Singapore, il Bunka Kaikan di Tokyo, il Teatro Municipal di São Paolo, il Teatro Reale dell’Opera di Mascate, il Centro Guggenheim di New York/Bilbao, la Royal Academy di Londra, il Petit Palais di Parigi, il Vitra Design Museum, la Triennale di Milano, la Quirinale di Roma, il Kunstindustrimuseum di Copenaghen, il Museo delle Arti di Shanghai, l’Expo 2005 di Aichi, il Salone del Mobile di Milano, la Biennale di Venezia, e il Museo del Louvre.
A.J. Weissbard ha recentemente ottenuto il Premio la Maschera d’Oro 2014 per miglior light design e il primo premio IFTSArts per miglior light design. Attualmente risiede in Italia e insegna il design in tutto il mondo.

Reinhard Bichsel

Direttore tecnico di Robert Wilson sin dal 1985, in particolare per l’allestimento e i tour di “The Civil WarS”, “The Forest” di Robert Wilson e David Byrne, “I Sonnetti di Shakespeare”, “L’Ultimo nastro di Krapp” (di e con Robert Wilson), “The Old Woman” (con Mikhail Baryshnikov e Willem Dafoe), “Letter to a Man” (con Mikhail Baryshnikov).
Dal 2003 al 2005 è il direttore tecnico di Peter Brook per l’allestimento di “Happy Days”;
Dal 2008 al 2011 lavora di nuovo con Peter Brook, effettuando la direzione tecnica per il tour internazionale di “Warum Warum”.

Il progetto è sostenuto dal Ministero della Cultura della Federazione Russa.